Cronaca Via Moniego Centro

Morte del piccolo Santiago, le cinture di sicurezza sotto accusa

I primi risultati dell'autopsia sul bimbo di Noale morto in un incidente hanno mostrato traumi al torace dovuti a una compressione improvvisa

Potrebbero essere state le cinture di sicurezza a causare i traumi fatali per il piccolo Santiago Berto, il bambino di otto anni di Moniego di Noale che ha perso la vita il 24 febbraio scorso in un tragico incidente stradale sulla strada regionale 515 "Noalese" ai confini tra Briana a Stigliano.

Come riporta il Gazzettino, sono arrivate le prime conclusioni sull'autopsia sul corpo della giovane vittima. Che hanno evidenziato una serie di traumi compatibili con uno schiacciamento toracico improvviso dovuto allo stringersi delle cinture di sicurezza. Il responso definitivo, però, ci sarà solo quando al medico legale arriveranno i risultati degli esami sui tessuti e gli organi della vittima, che frequentava le scuole elementari del paese. Santiago Berto, come spesso accadeva, quel giorno era andato a prenderlo il nonno, residente a Stigliano. Lui si era seduto sul sedile posteriore del veicolo prendendo sonno. Prima di arrivare a destinazione, però, l'impatto che non gli ha lasciato scampo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte del piccolo Santiago, le cinture di sicurezza sotto accusa

VeneziaToday è in caricamento