Cronaca

Autovie, cordoglio per la scomparsa del direttore Enrico Razzini

Era a capo dell'area tecnica e responsabile del procedimento terza corsia dell’autostrada A4 dal 2008

Direttore tecnico dal 2006, poi dirigente generale di Autovie Venete dal 2008 fino al 2013, è morto nella notte tra sabato e domenica l’ingegnere Enrico Razzini. Era nato il 25 maggio 1955 a Montodine in provincia di Cremona e dopo la laurea conseguita al Politecnico di Milano, ha iniziato la carriera nel settore delle costruzioni con ruoli di importanza in alcune aziende private. Dal 2008 è stato il responsabile unico del procedimento della terza corsia dell’autostrada A4. Ha seguito passo dopo passo la nascita e la prosecuzione di questa grande opera, dal primo lotto (Quarto d’Altino – San Donà), al terzo lotto (Alvisopoli – Gonars, concluso nell’autunno dello scorso anno con la costruzione del nuovo viadotto sul Tagliamento) fino al completamento pochi giorni fa del primo sub lotto del quarto lotto (Gonars – Nodo di Palmanova). Attualmente era direttore dell’area tecnica di Autovie Venete. 

Cordoglio dal presidente del Friuli-Venezia Giulia e commissario per l’emergenza della A4, Massimiliano Fedriga: «Un grande professionista che si è dedicato con grande forza d’animo in un’opera imponente di portata internazionale». A ricordarlo anche il presidente di Autovie Venete, Maurizio Paniz: «Siamo tutti scossi per la scomparsa improvvisa dell'ingegnere Razzini. All’interno della concessionaria autostradale lascia un vuoto incolmabile. Era un punto di riferimento imprescindibile per tutta l’azienda e per le nuove generazioni. Ha rappresentato la storia di Autovie. Non era soltanto un tecnico e un professionista, ma una persona che ha messo il cuore nel suo lavoro». «Un grande esempio – sottolinea il direttore generale di Autovie, Giorgio Damico – che con la sua dedizione al lavoro ci ha lasciato un messaggio straordinario».   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autovie, cordoglio per la scomparsa del direttore Enrico Razzini

VeneziaToday è in caricamento