Barca va in avaria con onde alte e vento teso: paura nella notte per 8 passeggeri

Problemi al motore per un'imbarcazione la scorsa notte, al largo di Caorle. Il "mayday" è stato lanciato verso le 3, le operazioni di soccorso sono terminate alle 8.30

Lanciano il "mayday" nella notte a causa di un'avaria. Nella notte di mercoledì, la capitaneria di porto è intervenuta a 15 miglia da litorale di Caorle per soccorrere un'imbarcazione lunga 12 metri con a bordo 8 persone battente bandiera polacca, che poco prima aveva richiesto aiuto per un guasto ai motori. Le condizioni del mare proibitive - onde alte 3 metri - e il vento di bora tesa di oltre 30 nodi hanno contribuito a far passare ai passeggeri veri attimi di paura.

Le operazioni di soccorso

Le operazioni di soccorso sono iniziate attorno alle 3, con l'intervento delle unità di Venezia e dell'ufficio circondariale marittimo di Grado, e si sono protratte fino alle 8.30 circa, quando le persone in pericolo sono state condotte al sicuro, spaventate ma comunque incolumi. Fondamentale è stato anche l’apporto della nave AV di nazionalità Saint Vincent e Grenadine, la più vicina al luogo del soccorso al momento del "mayday" e dirottata sul posto dalla sala operativa di Venezia per fornire immediato supporto, secondo quanto previsto dal codice della navigazione per le operazioni di intervento e soccorso in mare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Torna l'ora solare: quando spostare le lancette

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento