Avis: "Tempi lunghi per i referti su sangue donato, così il donatore se ne va"

E' l'appello dell'Associazione Nazionale Volontari: "I donatori veneziani hanno come ritorno la verifica del loro stato di salute dopo i prelievi, ma le risposte arrivano troppo tardi"

"Disaffezione verso le donazioni di sangue e verso la sanità in generale": questo, secondo l'Avis provinciale di Venezia, si rischierebbe continuando a consegnare troppo tardi ai donatori i referti sul loro stato di salute, una volta analizzato il sangue da loro offerto gratuitamente. "Da tempo - scrive l'Avis in una nota - gli esami arrivano anche oltre i due mesi, in alcuni casi anche oltre tre mesi ed è particolarmente grave la situazione nell’azienda ULSS 4 del Veneto Orientale, ma simili problemi ci sono nell’azienda ULSS 3 Serenissima. Chiediamo ai donatori di avere stili di vita sani e il controllo del proprio stato di salute è atteso e bene accolto. Se però gli esami arrivano così tardi, i donatori si allarmano".

L'Avis spiega di aver già sollecitato l'Ulss 4 a rispondere alle criticità, in particolare chiedendo di poter scaricare gli esami attraverso il sito web dell'azienda, così come accade per gli altri utenti dei servizi di laboratorio. "Oggi ci viene comunicato che mercoledì è iniziato l'iter, vista la certificazione regionale per i referti di laboratorio, primo passo per la costruzione del Fascicolo Sanitario Elettronico, i donatori potranno accedere al fascicolo per lo scarico dei referti relativi alla donazione e al giudizio di idoneità, inoltre sta per essere avviato il concorso per rinforzare l'organico necessario per la refertazione".

Anche in relazione alla ULSS 3 Serenissima Avis ha chiesto di ottenere la disponibilità online dei referti relativi agli esami di idoneità eseguiti in occasione della donazione. Ribadendo la necessità che ci sia un vero e proprio impegno a fornire il servizio in questione in tutto il territorio provinciale: "Cosa che porterebbe a un rilevante risparmio di costi e a una riduzione dei persistenti disservizi nella consegna dei referti", si sottolinea.

L'ulss 3 respinge al mittente le accuse di "lentezza": "L'azienda - si legge in una nota - precisa che i referti prodotti all’atto di ogni donazione sono resi disponibile dal laboratorio entro le 72 ore e sono inviati ai donatori entro i quindici giorni dalla donazione stessa. Quanto alla disponibilità online della refertazione, l'Ulss 3 ha già da tempo aperto il tavolo con Avis per arrivare all’obiettivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento