Cronaca

In mischia per donare, Avis e Rugby San Donà insieme verso la meta

Gli atleti della palla ovale e i volontari lotteranno fianco a fianco per sensibilizzare i cittadini sull'importanza delle donazioni, anche in estate

“È il tuo momento, DoniAMOci”, questo lo slogan della campagna di sensibilizzazione presentata mercoledì presso il servizio trasfusionale di San Donà di Piave. Per la prima volta Ulss10, Avis e Rugby San Donà, hanno fatto squadra allo scopo di raggiungere un obbiettivo ambizioso: 20mila donazioni di sangue l’anno, e ciò sarà possibile con 10mila donatori del Veneto orientale. Si punta in particolare a incentivare le donazioni nel periodo primaverile ed estivo che sono soggette a un puntale calo ma che, allo stesso tempo, sono fondamentali in quanto in quest’azienda sanitaria la richiesta di sangue aumenta proporzionalmente alle presenze turistiche sul litorale (oltre 16 milioni l’anno tra Bibione, Caorle, Eraclea e Jesolo).

UNITI ALLA META - Alla presentazione hanno partecipato il direttore generale dell’Ulss10 Carlo Bramezza, il direttore del Servizio Trasfusionale Francesco Fiorin, la presidente dell’Avis San Donà Laura Regina Gallo, il presidente del Rugby San Donà Sandro Trevisan, il sindaco di San Donà di Piave Andrea Cereser, il curatore dell’immagine della campagna promozionale Valerio Pradal, una delegazione di giocatori, tra i quali il testimonial Gianmaria Cincotto, che hanno effettuato una donazione. La campagna di sensibilizzazione prevede l’esposizione di manifesti e locandine in tutto il Veneto orientale, domenica 13 aprile, inoltre, nell’ambito del match M-Three Rugby San Donà vs Fiamme Oro (ore 17.30 stadio Pacifici di San Donà), ripreso da Rai Sport, i giocatori di entrambe le formazioni entreranno in campo con una maglietta che richiama lo slogan dell’iniziativa, passando attraverso un corridoio di bambini che lanceranno in aria palloncini rossi dell’Avis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In mischia per donare, Avis e Rugby San Donà insieme verso la meta

VeneziaToday è in caricamento