Cronaca Via San Giuseppe

L'azienda agricola di Chioggia che assume 50 migranti contro il caporalato

A Ca' Lino un'esperienza positiva di inclusione e di contrasto allo sfruttamento del lavoro

Saranno assunti con un contratto di lavoro stagionale e potranno seguire lezioni in una scuola per imparare l'italiano. L'importante progetto inclusivo è della Vivai Bacchetto, grossa azienda agricola di Chioggia, frazione Ca' Lino, non nuova a questo tipo di esperienze. Progetto che nasce anche da un'esigenza concreta perché,  nonostante l'interessamento della Caritas locale, l'azienda ha faticato a trovare manodopera italiana interessata a lavorare nei campi.

La Cia di Venezia, responsabile del progetto, ha spiegato che si tratta di un modo per contrastare il caporalato e offrire un'opportunità di lavoro legale. L’azienda - spiega Mauro Mantovan, responsabile di zona dell'associazione di categoria - aveva bisogno di manodopera. Invece di dare spazio a proposte illegali e a forme di caporalato, l’azienda ha collaborato al progetto di "Chioggia accoglie" e con la scuola Penny Wirton. Abbiamo dovuto superare tanti ostacoli burocratici, occuparci dei permessi di soggiorno, dei contratti di lavoro, ma la soddisfazione è enorme: per questi 50 giovani, uomini e donne, c’è la doppia opportunità di imparare un mestiere e di studiare la lingua».

«Cia Venezia - spiega il presidente provinciale Paolo Quaggio - è da anni impegnata nel contrasto al lavoro nero e allo sfruttamento. Questa esperienza, per esempio, fa parta del progetto Progetto N.A.Ve (Network antitratta Veneto), di cui è stato capofila il Comune di Venezia e al quale abbiamo aderito da tempo. L’impegno contro il caporalato è fondamentale, anche per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro: ricorrere a manodopera clandestina, sottopagata, non formata, è una scorciatoia che porta inevitabilmente ad aumentare i rischi di incidenti mortali. Ben vengano dunque esperienze come quella di Chioggia».

Personale al lavoro in azienda agricola

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda agricola di Chioggia che assume 50 migranti contro il caporalato

VeneziaToday è in caricamento