Imprenditore agricolo "sorpreso" con quattro lavoratori in nero: denunciato

I quattro irregolari, di origine marocchina, alla vista dei carabinieri hanno tentato di scappare per i campi di Monsole, frazione di Cona. Il titolare della dittà dovrà pagare una multa di 8mila euro

Quando hanno visto le divise dei carabinieri avvicinarsi quattro di loro hanno tentato di fuggire per i campi. Dopo essere stati bloccati dagli agenti, non senza qualche difficoltà, il motivo per cui quegli uomini di origine marocchina se la sono data a gambe è stato subito chiaro: stavano lavorando in nero.

 

Stagionali utilizzati in un'azienda agricola di Monsole, frazione di Cona, per raccogliere il radicchio. Degli otto cittadini di origine magrebina controllati, residenti nel Piovese, quattro non avevano alcun contratto. E uno di questi era pure clandestino. Il titolare dell'azienda, un imprenditore agricolo della zona, dovrà pagare una sanzione amministrativa di 8mila euro, 2mila euro a lavoratore irregolare. Gli altri, a norma, avevano un contratto stagionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento