menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia di Venezia

La polizia di Venezia

Minacce, rapine e furto nel locale: la baby gang finisce in manette

Serata di follia sabato per sette giovanissimi (cinque minorenni) protagonisti di aggressioni, rapine e tentate razzie. Presi sulle scale della stazione ferroviaria di Venezia dopo un furto da Burger King

Forse ubriachi, di sicuro completamente fuori controllo. Tentano di mettere a segno un furto nel locale dopo essersi resi protagonisti di minacce e "comportamenti molesti" in giro per il centro storico. Di più. Di tre rapine. E' stata una lunga notte per un gruppetto di minorenni che aveva deciso di trascorrere il sabato sera in laguna. Una gita che però si è conclusa nel peggiore dei modi, ossia con l'intervento della polizia e il trasferimento in questura. Sono scattate le manette per i giovanissimi, tutti di origini straniere, che hanno messo a repentaglio l'incolumità altrui. Durante la mattinata si sono vagliate le responsabilità delle singole persone, dopodiché la decisione di procedere con gli arresti.

I DETTAGLI DELLA NOTTE DI FOLLIA: NESSUN GENITORE ARRIVA IN QUESTURA

Due dei ragazzi sarebbero appena maggiorenni (18 e 19 anni, rispettivamente di origini brasiliane e marocchine), il resto del gruppo invece non ha ancora raggiunto la maggiore età. Si tratta di un bengalese di 15 anni, di 2 brasiliani di 14 anni, di cui uno fratello del diciottenne; un rumeno di 16 anni e un moldavo di 17 anni, tutti provenienti da Treviso.

 "Abbiamo avuto diversi problemi stanotte", confermano dal locale di Santa Croce. Poca voglia di parlare, anche perché il fatto che sette giovanissimi si mettano nei guai in quel modo non può che lasciare l'amaro in bocca. Dunque all'inizio il gruppetto inizia a girare per i locali di Venezia forse per festeggiare Halloween, poi gli eventi prendono una piega inaspettata: nella zona di San Pantalon arrivano alcune segnalazioni di aggressioni. Minacce per lo più, ma ci sarebbe stato anche qualche aggressione di tipo fisico sfociato in tentata rapina. 

Fuori controllo, i giovani avrebbero continuato a "lasciare il segno" a lungo durante la nottata, finché non si mettono in trappola da soli entrando nel Burger King a Santa Croce, a due passi dal ponte degli Scalzi. In tre di loro si intrufolano nel locale di servizio in uso ai dipendenti e cercano di rubare alcuni effetti personali. E' lì che le volanti lagunari (con i rinforzi di quelle terrestri) intervengono in forze e, non senza difficoltà, riescono a bloccare i componenti del gruppo e a portarli tutti in questura proprio a un passo dalla loro via di fuga: i treni della stazione lagunare. Il blitz grazie a uno dei dipendenti del Burger King che segue i facinorosi chiamando il 113. In questo modo la polizia è riuscita praticamente a circondarli e finalmente a renderli inoffensivi. Erano le 5 di mattina di domenica, ormai. Quando la prima segnalazione di rapina arrivava verso l'una. 

Tre le aggressioni segnalate alle forze dell'ordine prima dell'intervento a Santa Croce. Una a piazzale Roma, una in zona campo San Pantalon e una in lista di Spagna. In un caso un venditore di rose bengalese è stato picchiato, in un altro caso una persona è stata malmenata e derubata del cellulare. A un passante che è intervenuto per cercare di calmare gli animi non è andata meglio: anche per lui sono stati calci e pugni. In una manciata di minuti altri due pestaggi, due rapine, questa volta andate a segno: a suon di calci e pugni hanno rubato due telefoni cellulari e un portafogli ai due malcapitati. Una violenza insensata, che fa il paio con i diversi episodi tra Mestre e Marghera degli ultimi tempi. La polizia era sulle tracce del gruppetto fin dall'inizio: dopodiché è arrivata la segnalazione in stazione. I minorenni si sono messi nei guai da soli. Furti, rapine, aggressioni. Una lista che potrebbe descrivere l'operato di un bandito incallito, non di un giovane che non ha ancora l'età per prendere la patente. I cinque minorenni sono rinchiusi nel carcere minorile di Treviso. Gli oggetti rubati sono stati tutti recuperati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento