Cronaca

Evade di casa nonostante il braccialetto elettronico: 19enne delle baby gang arrestato per la terza volta

Il ragazzo, 19enne cubano residente a Mira, è stato trovato in tarda serata dai carabinieri della locale tenenza

Non è stato il braccialetto elettronico a fermarlo, né tantomeno l'epidemia sanitaria. I carabinieri della tenenza di Mira hanno arrestato nuovamente P.E., 19enne cubano residente a Mira, componente attivo della baby gang che nell'ultimo anno ha imperversato nei centri di Venezia e Mestre. Il giovane, finito in manette già in due occasioni per estorsione, rapina, lesioni personali, spaccio ed evasione, quindi, arricchisce ulteriormente il suo "palmarés". Nonostante fosse ristretto agli arresti domiciliari, infatti, i militari l'hanno trovato come nulla fosse a girovagare fuori casa.

Controllato dai carabinieri

I carabinieri, consapevoli dell'indole del ragazzo, lo hanno tenuto costantemente sotto controllo e proprio l'allarme del braccialetto elettronico, ieri, li ha allertati sulla sua fuga di casa. Il 19enne è stato cercato per tutta la sera, nei pressi dell'abitazione e dei suoi luoghi "abituali", quelli che era solito frequentare per spacciare. Solo in tarda serata i militari lo hanno individuato e arrestato per evasione. Il ragazzo si trova ora a disposizione del magistrato per la celebrazione di una nuova udienza per direttissima.

Il 19enne è membro della baby gang che nei mesi passati, per motivi legati a debiti per l’acquisto di stupefacente, aveva messo in atto intimidazioni, percosse e minacce, nonché continue richieste di denaro nei confronti di coetanei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade di casa nonostante il braccialetto elettronico: 19enne delle baby gang arrestato per la terza volta

VeneziaToday è in caricamento