Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Furti, rapine e "spaccate": al capolinea le scorribande di una baby gang

Indagine dei carabinieri di Treviso. Cinque i componenti del gruppetto: un 15enne e una 16enne, entrambi originari del Veneziano, un 19enne e un 20enne del Trevigiano e un 18enne residente in provincia di Venezia

Rapina, furto aggravato, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale in concorso: sono ben 17 i capi d'imputazione attribuiti ad una "baby gang" che hanno portato il gip del tribunale di Treviso ad emettere misure cautelari a carico di 5 giovanissimi. Per due ragazzi di 15 e 16 anni, originari della provincia di Venezia, sono stati disposti rispettivamente il collocamente in comunità e l'obbligo di permanenza in casa; per F.S. e G.F., di 19 e 20 anni residenti in provincia di Treviso, e E.M., 18enne dimorante nel Veneziano, sono scattati gli arresti domiciliari.

I "ragazzini terribili", nonostante le restrizioni, dalla notte di Capodanno e per tutto il mese di gennaio, avevano imperversato con le proprie scorribande nella zona di Casale sul Sile, Casier, Preganziol e Mogliano Veneto, secondo un ricorrente modus operandi: rubavano automobili che poi venivano utilizzate, anche apponendo targhe rubate in precedenza, come "ariete" per compiere spaccate ai danni di esercizi commerciali.

Rapine e furti della baby gang

Il primo gennaio 2021, sono stati sorpresi all'interno di un'abitazione di Preganziol dal proprietario di casa: nella circostanza l'uomo è stato picchiato con un pugno al volto e derubato delle chiavi del furgone, parcheggiato poco distante casa e rubato nei giorni successivi; il 10 e il 12 gennaio hanno messo a segno due furti alla Pescheria Amaremare di Casale sul Sile, forzando le porte e sottraendo incasso e generi alimentari anche di pregio. La baby gang, in serie, si è resa responsabile di un furto con spaccata ai danni di una tabaccheria di Dossono di Casier, usando una BMW rubata in precedenza a Mogliano, e due settimane dopo in un'altra tabaccheria, questa volta di Casale sul Sile, quando riuscirono a rubare tabacchi e valori.

Nel loro palmares figurano anche furti di una decina di autoveicoli, targhe e prodotti vari (monopattini, biciclette, attrezzi da lavoro, generi alimentari) rubati da garage e parcheggi pubblici e di abitazioni private.

Articolo originale su TrevisoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, rapine e "spaccate": al capolinea le scorribande di una baby gang

VeneziaToday è in caricamento