Militare della guardia costiera fuori servizio salva un bagnante che sta per annegare

Il bagnante era in difficoltà a causa dei crampi. Il militare lo ha raggiunto a nuoto a 200 metri dalla riva

Ha sentito delle grida di aiuto arrivare da lontano. Non ci ha pensato un attimo ed è corso in acqua. Un militare della guardia costiera di Jesolo fuori servizio sabato pomeriggio ha salvato un bagnante che ha rischiato di annegare per colpa di un crampo mentre nuotava. 

Il malcapitato si trovava a circa 200 metri dalla riva, a Cavallino Treporti. Qui il militare, che si stava godendo una giornata di relax insieme alla sua famiglia, lo ha raggiunto e gli ha prestato soccorso. Poco dopo, è sopraggiunto l’assistente bagnanti a bordo della moto d’acqua, che ha agevolato il rientro in spiaggia in sicurezza. Tutto si è concluso per il meglio. «Interventi come questi rappresentano la quintessenza dell’essere un militare della guardia costiera - commenta Francesco Sangermano, il comandante della guardia costiera di Jesolo -. Con l’avvio dell’operazione Mare Sicuro 2020, l'aumento degli sforzi operativi da parte del mio personale sarà funzionale ad assicurare al meglio delle proprie possibilità la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione e della balneazione nonché la tutela dell’ecosistema marino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento