menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bambina di due anni travolta da un carrello rifiuti vicino a Rialto

La piccola, australiana, martedì si era messa a correre allontanandosi dai genitori. Poi l'incidente, perdendo per alcuni secondi i sensi

La bambina lascia la mano dei genitori e inizia a correre proprio nel momento in cui stava sopraggiungendo l'operatore Veritas con il proprio carrello rifiuti. La piccola viene travolta picchiando la testa e finendo a terra priva di sensi. Come riporta il Gazzettino, sono stati momenti di panico per il padre e la madre, due turisti australiani che verso le 8 di martedì stavano effettuando l'ultimo giro a Venezia prima di raggiungere l'aeroporto e tornare in patria.

I loro piani naturalmente sono saltati, visto che solo dopo alcuni interminabili secondi la bambina si sarebbe ripresa e avrebbe iniziato a piangere correndo in direzione dei genitori. Facendo capire a gesti che aveva un gran mal di testa. Sul posto i sanitari del Suem, che hanno trasportato la ferita al pronto soccorso del Civile in idroambulanza, mentre una signora si sarebbe prestata secondo il quotidiano a dare una mano alla madre e al padre, acquistando una scheda telefonica in un negozio e contattando il Marco Polo per posticipare il loro volo.

Per accertare la dinamica dell'accaduto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, che hanno identificato i presenti e l'addetto Veritas, il quale avrebbe dichiarato di non essere riuscito a schivare la piccola. Troppo repentina e inaspettata la sua corsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento