Cronaca Via Piave

Marcon sotto shock per la morte del piccolo Nicolò, si attende la data dei funerali

Molti tra i compagni d'asilo della vittima, di 4 anni, non sanno dell'accaduto. Incontro nella scuola del fratello più grande. Decine le dimostrazioni di vicinanza alla famiglia Tassan

Il municipo di Marcon

C'è un paese che si sente impotente di fronte al dolore più grande per un genitore: la perdita di un figlio. Non si sopisce l'eco della tragedia di martedì sera, quando il piccolo Nicolò Tassan, di 4 anni, è stato travolto da un armadio di 2 metri mentre si trovava in camera da letto. Si è trattato di un incidente domestico, per questo motivo è possibile che il magistrato titolare delle indagini possa decidere di non disporre l'autopsia. Marcon, dove il bimbo abitava insieme al fratello più grande e ai genitori, attende la data dei funerali.

In centinaia ai funerali

Dove con ogni probabilità saranno in centinaia a voler tributare un ultimo saluto a uno scricciolo pieno di energia e di curiosità. Dolce e sorridente, sempre in vena di giocare con i propri coetanei all'asilo parrocchiale. Da martedì nell'appartamento di via Piave dove abitano i genitori c'è stata una lunga processione di amici e parenti desiderosi di dimostrare la propria vicinanza a una famiglia che ha perso ciò che aveva di più caro in pochi istanti. L'amministrazione comunale in occasione delle esequie dichiarerà il lutto cittadino, mentre in tanti tra i bambini del paese sono stati per ora tenuti all'oscuro di tutto.

Incontro alle elementari del Comune

Non solo i compagni d'asilo di Nicolò, ma anche i coetanei del fratello più grande. Le mamme martedì sera hanno deciso di trovarsi a quattrocchi e decidere il da farsi. Un incontro con le insegnanti c'è stato mercoledì pomeriggio, nel tentativo di trovare il modo meno traumatico possibile per spiegare che un bambino pieno di sogni e di interessi non tornerà più. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcon sotto shock per la morte del piccolo Nicolò, si attende la data dei funerali

VeneziaToday è in caricamento