Cronaca Caorle

Bimbo fa il bagno in piscina e rischia di annegare

Il piccolo si trovava in vacanza con i genitori quando dopo la merenda ha perso conoscenza e ha iniziato a bere moltissima acqua

La merenda, il bagno in piscina e la corsa disperata con l'elicottero all'ospedale di Mestre. Un bambino sabato pomeriggio ha rischiato di annegare. Erano da poco passate le 18, il piccolo di 6 anni della Repubblica Ceca era nella piscina di un hotel a Caorle, dove con la famiglia stava passando una breve vacanza, quando subito dopo aver mangiato si è sentito male.

Immediati i soccorsi del 118 del locale punto di primo intervento, raggiunti anche dall' elisoccorso dei colleghi di Treviso. Il bambino aveva già perso conoscenza e bevuto acqua in maniera abbondante. Il pasto e subito dopo il bagno gli avevano provocato il blocco della digestione.

Trasferito poi, in codice rosso, all' ospedale all' Angelo di Mestre, il piccolo è stato subito affidato a una equipe di medici che ne hanno permesso la rianimazione consentendo al bambino di salvarsi. In serata si è reso necessario il ricovero nel reparto Pediatria dell'ospedale mestrino, dove il bimbo è stato poi raggiunto dai genitori. 

E venerdì ancora un bimbo di quasi due anni e mezzo è stato salvato dagli addetti al salvataggio del Consorzio arenili di Caorle. Il piccolino aveva cominciato a bere moltissima acqua, finchè era sul bagnasciuga della spiaggia di Ponente, perdendo conoscenza. I bagnini se ne sono accorti e lo hanno portato in salvo a riva. Trasferito poi in ospedale a Padova il bimbo è stato ricoverato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo fa il bagno in piscina e rischia di annegare

VeneziaToday è in caricamento