Bancario e spacciatore: Indoor, un altro arresto. In casa marijuana e hashish

I carabinieri hanno rintracciato uno dei membri del gruppo che mancava all'appello

Nella sua abitazione sono state trovate hashish e marijuana

Ufficialmente faceva il bancario, ma i carabinieri hanno scoperto che si dedicava anche allo spaccio di marijuana. I militari del nucleo investigativo di Venezia venerdì mattina a Padova hanno arrestato un 54enne coinvolto nell'inchiesta Indoor, che un paio di settimane fa ha portato a smantellare una banda che trafficava marijuana e hashish tra la Spagna, il Veneziano e le province limitrofe. 

tra chi mancava all'appello c'era il bancario di 54 anni, che avrebbe acquistato da uno dei membri del gruppo mezzo chilo di droga. Nei suoi confronti è stato emesso un decreto di sequestro preventivo per una somma di 2.400 euro, pari al guadagno della vendita della marijuana. I militari, oltre a notificare il provvedimento, hanno perquisito la sua abitazione trovando un etto di hashish suddiviso in dodici dosi e quasi un etto di marijuana in otto dosi, oltre a due bilancini di precisione.

Il bancario, incensurato, è stato arrestato e si trova ai domiciliari. Sabato mattina è comparso davanti al gip di Padova che oltre a convalidare l’arresto ha disposto l’obbligo di firma due volte a settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento