menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il bancomat esploso

Il bancomat esploso

Salta il bancomat a Santa Maria di Sala, ladri in fuga lasciano furgone

Il boato poco dopo le 3 in via Cavin di Sala. I delinquenti sono rimasti a mani vuote e per la fretta hanno fornito nuovi elementi su cui indagare

Il boato è stato forte. Tanto da svegliare molte famiglie del circondario. I ladri, però, stavolta se ne sono andati via con le mani vuote e hanno lasciato sul posto anche un furgone rubato in precedenza a Belluno che, chissà, potrebbe rivelarsi prezioso per le indagini. Nella notte tra lunedì e martedì i delinquenti sono entrati in azione alla filiale della Cassa di Risparmio di Venezia di Santa Maria di Sala.

Classico "kit" per colpi del genere: bombola di acetilene e quanto serve per causare la scintilla fatale. Poi lo scoppio. Fragoroso. Verso le 3.10 di notte. Alcuni residenti hanno chiamato allarmati il 112, dicendo di aver sentito un forte boato. E' bastato guardare dalla finestra o fare due passi in strada per capire cosa fosse successo: la deflagrazione aveva causato danni ingenti alla struttura, ma non avrebbe permesso in ogni caso ai delinquenti di arrivare ai soldi.

Il tempo stringeva. per paura dell'arrivo dei carabinieri di Mirano, i furfanti hanno deciso di lasciar perdere. In fretta e furia sono scappati, lasciando sul posto appunto il furgone. Che ora sarà analizzato palmo a palmo. Alcuni residenti avrebbero udito una frase urlata con accento dell'Est Europa. Gli accertamenti del nucleo operativo dei carabinieri di Mestre e dei colleghi della stazione locale dell'Arma sono solo all'inizio. Gli investigatori stanno visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona in cerca di indizi utili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento