menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora bancomat nel mirino, un nuovo boato di notte a San Donà

I delinquenti hanno fatto saltare lo sportello automatico della filiale della Banca di Credito Cooperativo del Sile e Monastier di via Noventa

Veneto orientale ancora una volta nel mirino di bande specializzate negli assalti ai bancomat. Ennesimo boato notturno, ennesima fuga di delinquenti con tutte le intenzioni di appropriarsi dei contanti custoditi negli sportelli automatici. Lo scoppio stavolta verso le 4 della notte tra mercoledì e giovedì in via Noventa a San Donà, dove ha sede la filiale della Banca di Credito Cooperativo di Monastier e del Sile. I malintenzionati a quanto pare avrebbero utilizzato dell'esplosivo, forse le classiche "marmotte" da posizionare all'interno della bocchetta da cui escono i soldi.

Dopo la deflagrazione parte del bancomat è finito nello spazio antistante, mentre i criminali hanno tentato di mettere le mani sui soldi. Ma il colpo non sarebbe andato a segno: merito delle griglie di sicurezza che ormai molti istituti di credito installano proprio per evitare furti del genere. Fatto sta che non si tratterebbe di un'azione di sprovveduti: le telecamere di sorveglianza sono infatti state oscurare con dello spray, in modo che non potessero immortalare fasi cruciali dell'assalto.

Sul posto vigili del fuoco e carabinieri, i quali avrebbero raccolto la testimonianza di un residente che ha guardato dalla finestra per capire cosa stesse accadendo. Abiterebbe al piano terra, cosicché avrebbe visto solo tre ombre in lontananza allontanarsi di corsa dal luogo delle operazioni. Il trio sarebbe poi fuggito a bordo di un'auto di grossa cilindrata guidata da un complice. Non è il primo assalto del genere a San Donà: a fine dicembre era saltato (anche quella volta il colpo non ebbe esito) il bancomat della filiale Volksbank, già fatto esplodere a ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento