menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fa il pieno di soldi derubando i correntisti con la tecnica della "forchetta", arrestato

Un 48enne bulgaro condannato a 2 anni di domiciliari è stato individuato a Marghera dai carabinieri. Inseriva un blocco nella bocchetta delle banconote, ingannando chi prelevava

Nel pomeriggio di venerdì i carabinieri della stazione di Marghera hanno arrestato I.M., un 48enne di nazionalità bulgara, disoccupato e residente nella città giardino, in esecuzione di un ordine di esecuzione pena a due anni di reclusione emesso dalla Procura di Venezia per furto aggravato in concorso. Una misura di restrizione della libertà personale da scontare ai domiciliari. 

I fatti per i quali il 48enne è stato condannato sarebbero avvenuti tra la fine del 2014 e la primavera del 2015, quando l'uomo si sarebbe reso protagonista di alcuni furti di contante dai bancomat attraverso la tecnica della “forchetta”. Il malintezionato, infatti, secondo i carabinieri, collocava un apposito strumento nella slot della distribuzione dei soldi di alcuni sportelli automatici dell’hinterland mestrino e della limitrofa provincia di Treviso. I clienti digitavano il pin e chiedevano di prelevare, ma in quel momento non usciva lo straccio di un soldo. Pensando a un malfunzionamento, i correntisti se ne andavano. "Colpa" della forchetta, inserita nella bocchetta da cui fuoriescono i soldi. Il 48enne poi arrivava e toglieva il "blocco", impossessandosi del contante correttamente erogato dal bancomat. 

Questa tecnica avrebbe permesso di recuperare grosse quantità di denaro, anche se fortunatamente in alcune occasioni i piani sono saltati o per cause indipendenti dalla volontà del condannato, o perché utenti più scaltri hanno segnalato la presenza della "forchetta" alle forze dell'ordine. Naturalmente questo tipo di azioni sono state svolte sempre nei fine settimana, quando le banche sono chiuse e non si può segnalare la mancata erogazione all’istituto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento