menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da oltre confine per rubare, banda di ladri "pendolari" viene sgominata

In patria erano cittadini onesti, ma arrivati in Italia si traformavano in delinquenti professionisti. Catturati grazie alla telecamera del casello

Nel loro Paese non avevano mai rubato neppure una monetina, ma quando passavano il confine ed entravano in Italia diventavano ladri professionisti, in grado di mettere a segno anche quindici “colpi” in una sola notte, portando via tutto quello che riuscivano e facendo sparire contanti e materiali per centinaia di migliaia di euro. Dieci i ladri “pendolari” arrestati dal comando provinciale dei carabinieri di Pordenone, altri sette denunciati. La banda è stata fermata dai militari dell'Arma dopo che da mesi imperversava in tutto il nord Italia e, come riportano i quotidiani locali, assieme a Friuli e Lombardia anche le province di Treviso e Venezia risultavano ormai nel mirino della banda, con particolare attenzione per San Stino di Livenza.

NEI GUAI – Il gruppo di delinquenti viaggiava a bordo di un camion, dove poteva nascondere la refurtiva, e procedeva dietro ad un'auto staffetta che apriva la strada controllando che non ci fossero problemi. Dopo i furti la merce rubata veniva nascosta in alcuni depositi come quelli di Novara e Pavia, già scoperti dai carabinieri, e in seguito rivenduta. Auto, furgoni e macchinari venivano smontati e poi ceduti a pezzi, per massimizzare i guadagni minimizzando i rischi. Il capobanda era una ragazzo di appena 27 anni, cha arruolava tra i suoi connazionali e organizzava le scorribande. A segnare la fine del gruppo di ladri “pendolari” è stata la telecamera di un casello, che li ha fotografati alla guida del loro furgone. Da lì sono partite le verifiche, i controlli, i pedinamenti e le indagini, fino ad arrivare ai magazzini della refurtiva e, da ultimo, alle manette e alle denunce. Ora dieci di loro sono finiti in arresto e altri sette sono stati denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento