Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Lido

La fibra ottica corre sott'acqua: al Lido di Venezia arriva la banda ultralarga

Salto tecnologico sull'isola. Accordo tra Comune, Garr e Ca' Foscari con intervento operativo di Venis Spa e Vela Spa. Collegamento al Casinò e all'area della Mostra del Cinema

La fibra ottica della rete nazionale per la ricerca sbarca al Lido di Venezia. È operativo da mercoledì il nuovo collegamento che fornisce connettività al palazzo del Casinò, al palazzo del Cinema e ai giardini dell’area Mostra del Cinema: i cavi partono dalla rete Garr e "corrono" attraverso l’università Ca’ Foscari per arrivare al PoP di Venis Spa, società in house e operatore di telecomunicazione locale del Comune di Venezia. La capacità in banda ultralarga è di 10 Gbps, un notevole salto tecnologico se paragonato alla precedente connessione internet effettuata tramite ponte radio.

La connessione sottomarina è stata possibile grazie all’investimento fatto da Garr e dall’università Ca’ Foscari e alla condivisione di infrastrutture di rete e apparati del Comune di Venezia, attraverso la collaborazione con Venis Spa, in un’ottica di sinergia su tutto il territorio metropolitano. Decisivo anche il sostegno di sponsor tecnici. L'intervento permetterà sia di valorizzare il polo congressuale del Comune sia di utilizzare il collegamento in fibra ottica, a tutti gli effetti parte della MAN comunale, per sviluppare in futuro nuovi punti WiFi al Lido connessi alla rete comunale Venice Connected. Finalmente ad alta velocità.

“Voglio ringraziare gli uffici comunali per aver perfezionato questo importante accordo con il Garr e le società Venis e Vela – dichiara il consigliere delegato alla Smart City e Innovazione, Luca Battistella - e aver realizzato una nuova importante infrastruttura tecnologica che porta anche al Lido connettività internet pubblica ad alta velocità. Sono collegati alla rete Venice Connected nuovi hotspot WiFi pubblici ai Giardini della Darsena (via 4 Fontane), lungomare Guglielmo Marconi prospicente l’area del palazzo del Casinò e il palazzo del Cinema, e il Gran Viale. Questa nuova infrastruttura, tre volte più performante in termini di velocità di connessione, è stata sostenuta dall'amministrazione comunale, come un'ottima ed imperdibile occasione di dare efficienza vera al nostro territorio, anche insulare. L'innovazione tecnologica deve puntare a raggiungere tutti i cittadini, migliorando la qualità di vita nei diversi ambiti. Inoltre, con questo lavoro - conclude Battistella - il polo congressuale del Lido potrà ospitare eventi sempre più importanti che richiedono infrastrutture tecnologiche di alto livello. In futuro questa infrastruttura potrà consentire anche al Lido la realizzazione di nuovi hot spot WiFi della rete comunale Venice Connected e la connessione di altri edifici pubblici".

Dal 5 al 12 luglio la comunità mondiale dei fisici delle alte energie si ritrova qui per la conferenza biennale della European Physical Society, che torna in Italia dopo oltre trent’anni. La conferenza, organizzata dall’Istituto nazionale di fisica nucleare (INFN) sezione di Padova, e dal dipartimento di Fisica e Astronomia Galileo Galilei dell’università degli Studi di Padova, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della medaglia del presidente della Repubblica italiana e sarà l’occasione per presentare le ricerche di punta a livello globale e i più recenti risultati nel campo della fisica.

Entro il 2018 è prevista anche la rete in fibra per gli utenti privati (cittadini e imprese) attraverso il protocollo del Comune di Venezia con EOF e FlashFiber, nell’ambito del piano nazionale banda ultralarga. Il collegamento del Lido avviene dopo quella di qualche mese fa dell’isola di San Servolo che ospita prestigiose sedi accademiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fibra ottica corre sott'acqua: al Lido di Venezia arriva la banda ultralarga

VeneziaToday è in caricamento