menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra l'opera rubata di Bodanza, a destra una di Ahmmed

A sinistra l'opera rubata di Bodanza, a destra una di Ahmmed

Bandiere sparite nel nulla, tre opere d'arte trafugate al Lido

I ladri sono entrati in azione forse nella notte tra lunedì e martedì. I drappi "d'artista" di "OPEN" erano posizionati in riviera San Nicolò

Dopo le rampe per i disabili rubate dai ponti, i ladri a Venezia non si fermano nemmeno di fronte alle opere d'arte. Tre bandiere "d'artista" dell'esposizione internazionale di sculture e installazioni "OPEN", infatti, sono state trafugate in riviera San Nicolò al Lido. Con ogni probabilità i malintenzionati sono entrati in azione nella notte tra lunedì e martedì, staccando i drappi dai supporti e portandoseli via.

Sparite nel nulla la bandiera "Superman's true love in the time of Cholera" del bengalese Ronni Ahmmed e le due bandiere dell'opera "Da, Mater Matuta, Nommos, visitatori da Sirio" dell'italiano Gaetano K. Bodanza. Un duro colpo per chi, per passione e per senso civico, da sedici anni cerca di portare l'arte nei luoghi di vita quotidiana, facendola fruire gratuitamente.

I LADRI RUBANO ANCHE LE RAMPE PER DISABILI

"Dispiace che per colpa di alcuni la mostra venga danneggiata ma interpretiamo il gesto come un segno del tempo nel quale viviamo", dichiarano i responsabili della kermesse, ideata e curata da Paolo De Grandis, co-curata da Carlotta Scarpa e organizzata da PDG Arte Communications. L'esposizione, che si chiuderà il prossimo 29 settembre, si sviluppa oltre che in riviera San Nicolò, anche in via Sandro Gallo e in gran viale Santa Maria Elisabetta.

Puntando sulla contrapposizine delle bandiere e la stasi delle installazioni site specific, sia al Lido sia nell'isola di San Servolo, divenuta da sei anni lo sfondo privilegiato delle opere in esposizione. "Muovere ciò che è fermo, fermare ciò che si muove" diceva l'Argan (libro sull'arte su cui hanno studiato generazioni) del Signorelli, una frase presa a prestito per "ispirare" la kermesse veneziana. Ora, però, servirà anche fermare i ladri che ne hanno funestato la sedicesima edizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento