menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baby gang, la paura dei genitori: petizione con centinaia di firme

Succede al parchetto di piazzale Concordia a Marghera: una ventina di bulli stranieri tra i 10 e i 16 anni prendono di mira i bimbi piccoli

Prima il passaparola tra loro, poi i primi contatti con la Polizia, ora una grande raccolta-firme da far recapitare direttamente sulla scrivania del neosindaco Luigi Brugnaro. Hanno paura i genitori dei bambini che quotidianamente giocano al parchetto di piazzale Concordia a Marghera, hanno paura di una ventina di bulli che sfornano senza motivo insulti, calci e pugni. Come riporta Il Gazzettino, ora la petizione conta già su centinaia di firme in calce.

La baby gang è composta da adolescenti, bambini tra i 10 e 16 anni, e ora i genitori dei bimbi sbottano in coro: “Non ce la facciamo più, questo piazzale come molte altre zone in centro a Marghera non è sicuro. Ormai più di una mamma ha rinunciato a portare i figli qui”.

La baby gang sarebbe composta da ragazzi stranieri, prevalentemente originari del Bangladesh e della Moldavia, ma anche africani. Tutti hanno firmato senza esitazione, intanto le forze dell’ordine conoscono già bene la situazione: tre volanti della Polizia, dopo l’ennesima chiamata, hanno fatto un sopralluogo anche la scorsa settimana. Ma, stando ai genitori, non è cambiato nulla. La baby gang non ha paura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Veneto sarà quasi di sicuro in area arancione, Zaia: «Oggi l'Rt è a 1,12»

  • Cronaca

    Ordinanza anti alcol a Venezia in vista del weekend

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento