Risse e alcol, chiusura forzata per un bar per trenta giorni

Il provvedimento, emesso dal questore, è stato eseguito sabato mattina dai carabinieri nel locale di Spinea

Nella mattinata di oggi i carabinieri hanno eseguito un'ordinanza firmata dal questore di Venezia Maurizio Masciopinto di sospensione del bar «Al Cavalcavia» di via Roma a Spinea per trenta giorni. 

I Carabinieri hanno posto i sigilli al locale, a gestione cinese. Il provvedimento è stato emesso sulla base degli esiti dei numerosi controlli effettuati dalla locale stazione dell’Arma, che ha accertato in più occasioni la presenza di pregiudicati, dediti all'abuso di bevande alcoliche e che avevano tenuto il bar come luogo di aggregazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo provvedimento è stato emesso anche a seguito dell’ennesimo fatto accaduto una settimana fa all’interno del locale nel corso del quale durante una lite tra clienti una persona è rimasta ferita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Brugnaro ben oltre il 50%, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati in tempo reale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento