rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca Marghera / Via della Libertà

Grand Hotel Marghera, sotto al cavalcavia degrado e bivacchi VD

La rete antintrusione è stata segata: almeno una dozzina di giacigli di fortuna vicino via Libertà tra condizioni igieniche pessime e sporcizia

Grand hotel Marghera. Sotto al cavalcavia che collega via della Libertà a via Fratelli Bandiera continuano a "fiorire" i giacigli di senzatetto per nulla preoccupati per le reti antintrusione, che sono resistite lo spazio di un mattino. I barbanera, o chi per loro, hanno subito segato le sbarre di ferro e come niente fosse si sono messi ad allestire il proprio albergo personale, caratterizzato da tutti i comfort: dalla testiera del letto in cartone alla mensola sollevata da terra come dispensa.

Bastano pochi secondi sotto al cavalcavia per capire che chi  si sveglia la mattina presto per andare a mendicare per poi tornare al tramonto lì ha intenzione di starci a lungo, almeno finché le temperature non saranno  troppo rigide. Tant'è vero che almeno due fuochi vengono accesi durante la notte per riscaldarsi e cucinare, mentre tutt'attorno è la sporcizia più assoluta. Tra bottiglie di alcolici a terra, indumenti, scarpe abbandonate e i segni dei frequenti passaggi a lato della massicciata. Insomma, lì ci vive gente che  ha avuto il tempo pure di organizzarsi alla bell'è meglio. In maggioranza uomini, ma anche donne. Poco più in là, vicino ai binari, uno dei luoghi di più intenso spaccio della città. Mentre il resto del mondo continua il proprio tran tran quotidiano preferendo passare oltre.

Grand Hotel Marghera: continuano i bivacchi sotto il cavalcavia

Almeno dodici i giacigli di fortuna che lunedì mattina si contavano sotto al cavalcavia, ma a giudicare dal numero di cartoni a terra sono almeno una ventina gli intrusi che passano la notte all'addiaccio per poi andare  a mendicare tra corso del Popolo e via Torino o, via autobus, a Venezia. Le condizioni igieniche sono pessime, ma serve tenere in considerazione anche quelle sulla sicurezza: perché le fiamme libere "fiocccano", almeno due i fuochi che vengono accesi ogni notte. Incontrollati. In attesa del prossimo  sgombero che, come spesso accade, servirà solo a dare una ripulita all'area prima del ritorno degli inquilini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grand Hotel Marghera, sotto al cavalcavia degrado e bivacchi VD

VeneziaToday è in caricamento