Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Barca da diporto "adibita" a taxi: scatta sequestro e maxi multa

Lunedì mattina la guardia di finanza ha scoperto un motoscafo che aveva trasportato i passeggeri nel centro storico di Venezia: il conducente non aveva la necessaria documentazione

Imbarcazioni da diporto usate come taxi, motoscafi adibiti al trasporto di persone con licenza rilasciata da comuni diversi da quelli di Venezia che funzionano, però, con regolarità nel capoluogo del Veneto. Succede di tutto nelle acque lagunari e nella notte tra domenica e lunedì la guardia di finanza, poco dopo la mezzanotte, ha trovato e controllato un'imbarcazione tipo "taxi" con targa "LV" mentre navigava nel Canal Grande.

NESSUNA DOCUMENTAZIONE. Il motoscafo, registrato come barca da diporto, aveva appena sbarcato alcuni passeggeri che avevano richiesto un servizio di trasporto tipo “taxi”, per spostarsi da un punto all’altro del centro storico. Il conducente, all’atto del controllo, non e’ stato in grado di esibire alcuna documentazione comprovante l’effettivo noleggio da diporto stipulato, come la copia del contratto di noleggio.

SEQUESTRO E MULTA. Determinante è stata la collaborazione degli stessi passeggeri sentiti dai finanzieri, che hanno confermato di aver richiesto, nei fatti, un servizio di trasporto tipo “taxi” per raggiungere l’hotel dove erano alloggiati. Il motoscafo è stato subito sequestrato, mentre il conducente è stato multato. Il comune di Venezia ha già disposto la confisca di 4 imbarcazioni sequestrate dai finanzieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca da diporto "adibita" a taxi: scatta sequestro e maxi multa

VeneziaToday è in caricamento