Cronaca Via Guglielmo Marconi, 47

Spinea, barista rapinato nel suo nuovo locale in centro per 70 euro

Notte di terrore in piazza Marconi per un gestore che è stato immmobilizzato e minacciato a pochi passi dalla sua ragazza, ignara dentro al bar mentre finiva le pulizie prima di tornare a casa

Terrorizzato, minacciato con una pistola e rapinato a pochi passi  dalla sua ragazza, nel suo locale. Tutto per 70 euro. Notte terribile quella passata da un gestore di un nuovo bar di Spinea, in piazza Marconi. Lui stava tornando, verso l'una, per riaccompagnare a casa la compagna, che lavora con lui. Non appena ha solcato la porta sul retro è stato immobilizzato da due uomini coperti, da prima nascosti nell'oscurità, appitattiti sul muro. Uno lo blocca con un cacciavite, l'altro lo minaccia con una pistola.

Nessuna reazione da parte del barista, la paura l'ha immobilizzato. Consegna i soldi, qualche banconota per un totale di 70 euro. I rapinatori poi scappano, a piedi, verso via Buonarroti, senza penetrare nel locale. Immediata la denuncia ai carabinieri: quando la pattuglia arriva l'uomo fa un identikit sommario dei suoi aggressori. Non sa se la pistola fosse vera, il viso era coperto da una sciarpa, l'unica cosa sicura è che l'accento fosse italiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinea, barista rapinato nel suo nuovo locale in centro per 70 euro

VeneziaToday è in caricamento