Canali in secca a Venezia e in laguna

Oggi è stato registrato un livello di marea -45 centimetri. A San Giuliano si ribadisce la necessità di interventi di manutenzione

Proprio in questi giorni si sta parlando del progetto che punta a ridefinire la parte di San Giuliano dedicata all'interscambio per le merci, riqualificandola e ottimizzandola. Rischia tutto di essere vanificato, però, in caso di fenomeni come quello che si è verificato oggi, ovvero l'acqua bassa: il livello di marea, a Venezia, è arrivato a -45 centimetri tra le 15 e le 16 di oggi pomeriggio (dato registrato a Punta della Dogana), con conseguenze per la navigabilità dei canali sia in città che in molti punti della laguna. «Una secca impressionante - ha commentato Paolo Cuman, della Consulta lagunare - e anche a San Giuliano la navigazione è a rischio».

Canali in secca

Cuman ha ribadito ciò che è già stato evidenziato diverse altre volte: in laguna servono interventi di manutenzione, è necessario eseguire opere di dragaggio dei canali e procedere con l'apertura degli archi del ponte della Libertà, così da agevolare il flusso dell'acqua tra la parte nord e la parte sud della laguna. «Altrimenti - ammonisce - il previsto nodo intermodale di San Giuliano sarà impossibile». Il centro previsioni maree del Comune ha annunciato altri livelli simili anche per domani e giovedì.

WhatsApp Image 2020-01-21 at 16.36.28-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento