rotate-mobile
Cronaca Quarto d'Altino

Vasetti di marijuana ovunque, anche in frigo: "bazar della droga" scoperto dai carabinieri

I militari dell'Arma hanno arrestato un 31enne di Quarto d'Altino, dopo un blitz nella sua abitazione

La sua abitazione di Quarto d'Altino era diventato un vero e proprio bazar della droga, con decine di vasetti di marijuana e hashish sistemati in vasetti di vetro, ciotole, contenitori di plastica e cellophane "sotto vuoto" riposti in armadi, pensili della cucina, mobili del salotto e perfino in frigorifero.

Che un 31enne, con precedenti, fosse uno spacciatore "di rango" di hashish e marijuana, con clienti da lunga data, tra le province di Venezia e Treviso, i militari dell'Arma di Casale sul Sile l'avevano intuito da tempo, e ne hanno avuto ora la definitiva conferma. Su decreto di perquisizione emesso nei giorni scorsi dal giudice del tribunale di Venezia, che ha accolto i fondati sospetti dei carabinieri trevigiani, è infatti scattato il blitz.

I militari, una volta entrati nell'abitazione dell'uomo, hanno scoperto e sequestrato circa 1.450 i grammi di marijuana e circa 170 di hashish, oltre a quasi 7mila euro in contanti, frutto dell'attività di spaccio. Due coltelli, un tagliere e un bilancino di precisione facevano parte del "kit" in possesso del 31enne che è andato in escandescenze nel corso del blitz, tentando di scagliarsi contro di loro: in questo modo, oltre che per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, dovrà rispondere anche dell'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. L'arresto è stato convalidato dal giudice e per l'uomo è stato disposto l'obbligo di firma presso il Comando dell'Arma territorialmente competente.

Articolo originale su TrevisoToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasetti di marijuana ovunque, anche in frigo: "bazar della droga" scoperto dai carabinieri

VeneziaToday è in caricamento