menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bebe Vio, stoccata ai bulli del web: "Dietro al computer è pieno di imbecilli, denunciateli"

La campionessa dopo la pubblicazione di una pagina su Facebook che incitava a violenza nei suoi confronti: "Questo è niente rispetto a ciò che accade. Abbiate la forza di denunciare"

"Quello che è successo a me è nulla rispetto a ciò può accadere sui social. Quindi il mio consiglio è di non fare finta di nulla, perché è come accettarlo". Bebe Vio all'indomani della denuncia agli autori di una pagina Facebook che invitava alla violenza sessuale nei suoi confronti è tornata sull'argomento, più che altro per spronare chi suo malgrado finisce alla gogna in Rete a uscire allo scoperto. Denunciando e cercando di mettere così i bastoni tra le ruote a chi si macchia di comportamenti poco edificanti, tra ricatti, minacce e ritorsioni.

Il mare magnum dei social network in poco tempo può diventare una trappola: "Secondo me dietro al computer è pieno di imbecilli - ha dichiarato Bebe Vio, ospite a SkyTg24 - Bisogna fare attenzione. Sta a te non dire dove abiti o cosa stai facendo in quel momento, specie ora che ci sono anche le dirette o strumenti simili. Vedo foto che non posterei mai tra le amiche di mia sorella, che ha 16 anni. Tutto rimane archiviato e non sai mai chi sta guardando quelle immagini".

Naturalmente argomento obbligato è la pagina Facebook pubblicata (e poi cancellata) nel recente passato: "Sono andata dalla polizia postale e ho presentato denuncia - ha spiegato Bebe Vio - Ho la fortuna di essere una rompipalle. L'ho fatto perché voglio sapere chi è qusto tipo. E perché potrebbe essere da sprone per altre persone che magari subiscono senza dire nulla. Non va bene".

Disavventure digitali che comunque non hanno scalfito un anno da incorniciare per la "quasi" 20enne, che compirà gli anni il prossimo 4 marzo: "Oltre alla scherma lavoro in un'agenzia di comunicazione e ho avuto la fortuna di vincere una borsa di studio - si racconta - Faccio veramente tante cose che mi piacciono. Vivo con un coinquilino. La mia vita è come quella di una normale 19enne. Ed è bello". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento