Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Venezia, nel B&B gestore affittava anche la propria camera da letto

Altre irregolarità in strutture extralberghiere in centro storico. Venerdì multa da cinquemila euro complessivi per due attività vicino a San Marco

Stavolta i controlli della polizia municipale hanno riguardato l'apertura di due bed and breakfast, poi risultati irregolari. Come quello completamente abusivo di qualche giorno fa, anche queste due strutture si trovavano a due passi da piazza San Marco. Una posizione strategica per chi intende visitare la città. Il problema è che i titolari avevano messo in affitto anche la loro camera da letto, in modo da raddoppiare gli introiti.

Ma perché un b&b sia a regola d'arte i gestori devono comunque mantenere degli spazi privati, altrimenti si parlerebbe di un affittacamere. Altre categorie e altre imposte da pagare naturalmente. Per questo motivo gli agenti della sezione San Marco della Municipale venerdì mattina hanno propinato una sanzione per complessivi 5mila euro ai titolari: contestati la mancanza di autorizzazione e classificazione, la mancanza di nulla osta igienico-sanitario e la difformità alle autorizzazioni in possesso degli esercenti. E pensare che gli accertamnenti sono scattati proprio dopo la denuncia del titolare dell'apertura di una attività ricettiva extralberghiera.

Le autorizzazioni rilasciate consentivano l'affitto di una camera doppia, mentre in realtà venivano affittate tutte le stanze dell'appartamento, compresa quella destinata al titolare dell'attività, raddoppiando così la capacità ricettiva fino a quattro posti letto. All’interno degli appartamenti, elegantemente arredati, erano ospitati turisti stranieri e italiani: la quota richiesta a testa per notte era di 75 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia, nel B&B gestore affittava anche la propria camera da letto

VeneziaToday è in caricamento