menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fermo di Beppe Caccia e il pullman con i manifestanti (Globalproject)

Il fermo di Beppe Caccia e il pullman con i manifestanti (Globalproject)

Proteste a Bruxelles, fermati Casarini e Caccia: poi il rilascio

Il consigliere di "In Comune" a Ca' Farsetti e il candidato alle Europee con la lista Tsipras bloccati dalla polizia con altri 250 manifestanti

Mattinata ad alta tensione a Bruxelles in contemporanea alla stipula dell'accordo per il libero scambio tra Usa e Unione Europea. Si tratta del famoso TTIP, il Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti. Circa 250 manifestanti, infatti, che si opponevano con slogan e striscioni all'intesa economica, sono stati fermati dalle forze dell'ordine e allontanati su alcuni pullman. Tra questi anche il consigliere comune di "In Comune" Beppe Caccia e il candidato alle Europee con la lista Tsipras Luca Casarini. Il fermo nelle prime ore della mattinata. Dopodiché sono scatti i controlli e le identificazioni fino al rilascio di tutti i manifestanti. Finiti nel mirino delle autorità anche tre deputati verdi brussellesi.

Non si sono fatti attendere gli attestati di stima e le richieste di immediato rilascio da parte di alcune formazioni politiche italiane: "Poche ore fa, nella mattinata, a Bruxelles, durante una manifestazione contro l'European business summit sono stati fermati dalla polizia belga e portati via dalle forze dell'ordine belghe moltissimi italiani che facevano parte di una delegazione della più ampia manifestazione che si stava svolgendo in citta e che tra l'altro sta proseguendo, per rendere noto l'accordo di libero scambio USA-Unione europea, su cui è in corso la negoziazione. Tale manifestazione - ha dichiarato Loredana Petris di Sel in Senato - è volta ad attirare l'attenzione di tutti i cittadini europei sui rischi dell'accordo transatlantico, che svende i diritti ambientali e il welfare europeo. Quanto accaduto è particolarmente grave perché sono state fermate circa 250 persone, tra cui anche deputati di altre nazionalità. Ripeto che il numero degli italiani è molto elevato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento