rotate-mobile
Cronaca Marghera / Via Parco Ferroviario

Via la bestemmia dai muri di Marghera, ci pensano i cittadini

Sabato mattina, armati di pennelli, vernici e tute di carta i residenti della zona hanno cancellato la scritta blasfema apparsa nei giorni scorsi

Avevano deciso di mettere mano ai pennelli e di coprire loro stessi la bestemmia apparsa da un giorno all'altro sul muro di via Parco Ferroviario, e così hanno fatto. Un gruppo di cittadini di Marghera si è infatti dato appuntamento sabato mattina e, armato di pennelli e vernice, ha subito cancellato la frase blasfema.

Bestemmia sui muri di Marghera, i cittadini la ricoprono (foto da Facebook)

INDIGNAZIONE 2.0 – I residenti di Marghera avevano scoperto la scritta a bomboletta nera nei giorni scorsi e subito, grazie al passaparola attraverso i social network, era montata la rabbia per un gesto volgare e gratuito. Sempre tramite web i cittadini si sono quindi organizzati, pensando alle soluzioni migliori per cancellare l'oscenità, scegliendo la giusta vernice e dandosi appuntamento per il 2 novembre. Sabato mattina i volonterosi, tra cui anche il capogruppo Udc Simone Venturini, hanno mantenuto la promessa e hanno coperto tutto. Anzi, hanno fatto di più: già che avevano a disposizione pennelli e vernice, infatti, è stata eliminata pure un'altra scritta identica poco distante.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via la bestemmia dai muri di Marghera, ci pensano i cittadini

VeneziaToday è in caricamento