menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sei mesi di lotta al commercio abusivo: 30mila oggetti sequestrati

Il bilancio dei controlli della polizia locale di Bibione tra le strade e la spiaggia. Soddisfazione da parte del primo cittadino e degli addetti ai lavori, come l'Ascom

Quasi 30mila oggetti sequestrati. È questo il bilancio di sei mesi di controlli della polizia locale di Bibione contro  l’abusivismo commerciale a Bibione. “Da quest’anno – spiega il comandante Andrea Gallo – abbiamo proceduto ad assumere i primi agenti stagionali dal primo aprile con un piano assunzionale, supportato dall’amministrazione comunale, di ben 15 agenti con contratti di sei mesi. Questo ci ha permesso di potenziare ulteriormente, rispetto agli anni scorsi, la presenza degli agenti in spiaggia dove l’azione di prevenzione è stata massiccia con un servizio continuo tra gli ombrelloni mentre le azioni repressive più efficaci hanno riguardato i negozi di Bibione che rifornivano i venditori e le perquisizioni negli appartamenti dove sono stati trovati migliaia di giocattoli non a norma”.

Qualche numero 

La vigilanza in spiaggia è stata svolta per 7.650 ore mentre in isola pedonale il pattugliamento a piedi è stato garantito per 1.692 ore. Migliaia gli oggetti sequestrati: 10.497 in base alla normativa nazionale sul commercio, 8.631 in applicazione al regolamento comunale che sanziona il trasporto ingiustificato di merce, 10.681 gli oggetti sequestrati penalmente per un totale di 29.809 sequestri a seguito di 646 multe. Particolare rilevanza ha poi assunto l’operazione “Spiagge Sicure”, promossa dal Ministero degli Interni che ha concesso al Comune di San Michele un contributo di 50 mila euro che è stato destinato a 540 ore di servizi straordinari, all’acquisto di una telecamera di videosorveglianza,  di 3 computer portatili per riconoscere i documenti falsi e soprattutto di un drone che ha permesso di intervenire in modo mirato, in particolare nelle pinete, individuando i nascondigli dove i venditori tenevano oggetti contraffatti. 

La risposta dei commercianti

Commenti positivi da parte degli addetti ai lavori, in modo particolare l’Ascom di Bibione, da un sondaggio effettuato a fine stagione, ha evidenziato come il 71% dei commercianti abbiano ritenute positive le azioni svolte dalla polizia locale nella lotta all’abusivismo commerciale, dichiarandosi soddisfatto e percependo un miglioramento rispetto al 2017. Parole di soddisfazione per i notevoli risulti conseguenti da parte del sindaco di San Michele, Pasqualino Codognotto: “I dati di fine stagione – sottolinea il primo cittadino – mettono in evidenza tutto l’impegno di questa amministrazione per garantire la legalità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento