rotate-mobile
Cronaca Chioggia

Positiva alla cocaina: l'esito del test sulla bimba ricoverata a Padova

È possibile che si sia trovata in un ambiente nel quale i genitori, oppure dei conoscenti, hanno consumato la droga. La piccola, di 6 mesi, era stata trasferita dall'ospedale di Chioggia il 9 maggio

Sarebbe stata trovata positiva alla cocaina la bambina di Chioggia ricoverata alcune settimane fa all'ospedale di Padova per una emorragia cerebrale. Le tracce di stupefacente sarebbero state rilevate nei capelli e sulla pelle della piccola, che ha circa 6 mesi di vita. Non deriverebbero da un'assunzione, bensì da un "contatto" esterno con la sostanza. È questo - secondo quanto riportato dall'Ansa e dai quotidiani locali - l'esito degli esami effettuati nel reparto di pediatria dell'ospedale padovano, dove la bambina si trova in terapia intensiva.

Sul caso erano stati sentiti i genitori, perché tra le ipotesi prese in considerazione dai carabinieri c'è quella che la piccola abbia subito dei maltrattamenti. La bimba era stata trasferita d'urgenza dall'ospedale di Chioggia il 9 maggio, dove era stata portata due giorni prima in preda a malesseri e vomito. Il sospetto è che sia stata vittima di un vigoroso scuotimento, che a quell'età può portare a conseguenze gravi. La piccola paziente continua a essere costantemente monitorata e, in base a quanto emerso, le sue condizioni sarebbero in leggero miglioramento.

Le tracce dello stupefacente potrebbero quindi essere riconducibili alla presenza della piccola in un ambiente in cui i genitori, o un'altra coppia che occasionalmente la accudisce, avrebbero assunto la cocaina. Sia il nucleo familiare che la coppia di amici sono seguiti dai servizi sociali del Comune di Chioggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positiva alla cocaina: l'esito del test sulla bimba ricoverata a Padova

VeneziaToday è in caricamento