Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Bimbo di 14 mesi è preda di crisi respiratoria, l'intervento dei sanitari scongiura il peggio

È successo giovedì a Martellago. Il piccolo era a casa dei nonni, che hanno chiamato il 113. Dalla Questura il coordinamento con il 118, intervenuto rapidamente sul posto

Il bambino non respirava, ed immediata è partita la richiesta di soccorso. Come riporta il Gazzettino, a lanciare l'allarme è stata la nonna di un bimbo di soli 14 mesi di Martellago, giovedì mattina, che ha chiamato il 113, un errore dovuto, con ogni probabilità, all'agitazione del momento. Ci ha pensato il poliziotto dalla sala operativa della Questura ha segnalare tutto all'Ulss 13, con un'ambulanza che si è portata immediatamente sul posto.

Ambulanza e automedica con a bordo infermiere e autista hanno corso all'impazzata per coprire la distanza in soli 9 minuti. Una gara contro il tempo, che ha permesso di salvare una giovane vita. Il medico ha subito stabilizzato il piccolo finché ha ripreso a respirare correttamente, poi trasportato nel reparto di Pediatria di Mirano in forma cautelativa, per tutte le osservazioni del caso.

Come ha spiegato la nonna, il bimbo aveva un po' di febbre. Poi all'improvviso è stato preso da un episodio compulsivo, che poteva essergli fatale se non fosse stato per l'intervento tempestivo dei sanitari del 118. Dopo tutti i controlli del caso, il piccolo è fuori pericolo. Pare che alla base della crisi mattutina ci fosse una sindrome virale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di 14 mesi è preda di crisi respiratoria, l'intervento dei sanitari scongiura il peggio

VeneziaToday è in caricamento