rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Dorsoduro / Campo Santa Margherita

Blitz in campo Santa Margherita, sette stranieri espulsi

Una decina di giorni fa la polizia ha individuato un gruppetto di persone che con i loro comportamenti avrebbero disturbato a lungo la movida veneziana

C'erano persone, in mezzo alla "movida" di campo Santa Margherita, che si facevano notare per i loro comportamenti arroganti e molesti, disturbando gli altri frequentatori dell'area e creando un clima di tensione, anche con i gestori dei locali. Il quadro era completato da vandalismi vari, pipì sui muri, consumazioni senza pagare e simili. Una situazione che andava avanti da settimane.

Dopo diverse segnalazioni, una decina di giorni fa la questura ha deciso di organizzare un'operazione ad hoc: gli investigatori hanno prima identificato i disturbatori (poco meno di una decina), accertando che erano tunisini irregolari in Italia e che avevano stabilito il loro punto di ritrovo in uno dei bar del campo; dopodiché è scattato l'intervento in forze: un blitz da parte degli agenti della squadra mobile, del reparto mobile di Padova e dei commissariati di San Marco e Mestre, che hanno individuato e prelevato i soggetti.

In tutto sette persone per le quali, già nella stessa notte, sono stati firmati i decreti di espulsione con conseguente ordine di accompagnamento al Cpr (centro di permanenza per il rimpatrio) di Gradisca d’Isonzo. Nel corso dell'operazione, il questore aveva decretato la chiusura provvisoria del bacaro sospettato di essere il loro luogo di ritrovo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in campo Santa Margherita, sette stranieri espulsi

VeneziaToday è in caricamento