Cronaca

Bocciata la legge anti-omofobia, le critiche dell'assessore Agostini

La decisione arriva negli stessi giorni in cui in Francia si approva il testo di legge sui matrimoni tra persone dello stesso genere, la Corte Costituzionale spagnola dà il via libera definitivo alla legge con cui si sono spostate 23mila coppie omosessuali in Spagna

L'assessore comunale alle Attività culturali, Tiziana Agostini, appresa la notizia dell'ennesima bocciatura in Commissione del testo di legge contro l’omofobia, ha criticato la decisione. “Accolgo con disappunto la notizia dell’ennesima bocciatura in Commissione al testo di legge contro l’omofobia. Bocciatura che arriva negli stessi giorni in cui in Francia si approva il testo di legge sui matrimoni tra persone dello stesso genere, la Corte Costituzionale spagnola dà il via libera definitivo alla legge con cui si sono spostate 23mila coppie omosessuali in Spagna, e nel giorno in cui negli in tre stati Usa, la popolazione, tramite referendum, si esprime a favore dei matrimoni gay", spiega Agostini.

"In Italia stiamo ancora semplicemente parlando di una legge che prevedeva l’estensione della normativa del 1993, mirante a contrastare tutte le forme di violenza, anche verso i comportamenti di disparità e violenza determinati dall’orientamento sessuale, equiparandoli a quelli di discriminazione razziale, sancendo la pari dignità di tutti i cittadini al di là della provenienza etnica, l’appartenenza religiosa, il genere, l’orientamento sessuale - prosegue l'assessore  veneziano - Si tratta quindi di un atto dovuto di rispetto e di civiltà che non può attendere oltre. Un atto che allinei il Paese al sentire della maggioranza delle donne e degli uomini che ne fanno parte e che sul tema dei diritti della persona si sono più volte espressi in maniera consapevole, moderna e matura, in linea con i principi d’uguaglianza e di non–discriminazione che costituiscono un elemento fondamentale della protezione dei diritti umani".

 

La città di Venezia da tempo opera per riconoscere pari diritti a tutti e si appella al Parlamento pro-tempore perché sappia essere degno della rappresentanza ricevuta dai cittadini e dalle cittadine italiane.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciata la legge anti-omofobia, le critiche dell'assessore Agostini

VeneziaToday è in caricamento