menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollette dell'acqua da capogiro a causa di perdite occulte: "Boom di segnalazioni"

Diverse famiglie tra Mestre e Mirano si sono ritrovate con conti da migliaia di euro, ma il problema riguarda decine di utenti: "Consigliato stipulare l'assicurazione"

Non è così inusuale: un tubo nascosto si guasta, magari a causa dell’usura, l’acqua ne fuoriesce senza essere rilevata e senza un utilizzo da parte dell’utente ma intanto il contatore gira vorticosamente, fino a registrare il consumo di migliaia di metri cubi d’acqua. Il risultato? Spesso nefasto per le tasche del cittadino, che si ritrova a casa, da un giorno all’altro, una bolletta da infarto.

È quello che è successo di recente a tre famiglie che risiedono in via Ca’ Rossa a Mestre e che qualche giorno fa si sono rivolte all’Adico, allibite di fronte alla fattura depositata in cassetta. “Erano appena rientrati dalle vacanze – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’associazione – e si sono trovati una bolletta da 6 mila euro da parte di Veritas. Riguardava i consumi idrici e al nostro ufficio legale è subita apparsa chiara la presenza di una perdita occulta”.

Un medico di Mirano s’è presentato all'associazione con un importo ancora più elevato: 10 mila euro. “In entrambi i casi – prosegue Garofolini – le persone che si sono rivolte a noi non erano in possesso dell’assicurazione di Veritas che ha istituito un fondo contro le perdite idriche occulte. Per quanto riguarda il medico siamo riusciti a ottenere uno sconto sulla cifra totale e una rateizzazione. Nel  secondo caso siamo appena intervenuti. Comunque questi sono le segnalazioni più recenti, da inizio anno sono decine le persone che si sono rivolte a noi dopo aver ricevuto bollette idriche da capogiro”.

La perdita occulta avviene a seguito di una rottura accidentale o fortuita che si  verifica a valle del contatore e non è rilevabile in modo diretto. L’assicurazione, a seconda dell’utenza, costa fra 1 e 2 euro al mese. Per aderire al fondo a seguito di una perdita è necessario compilare un apposito modulo, mentre per le dichiarazioni mendaci il costo per la gestione della pratica è di 200 euro più Iva. “Consigliamo a tutti di stipulare il prima possibile questa assicurazione – conclude Garofolini -. Invitiamo i cittadini a controllare periodicamente il contatore per vedere se vi sono consumi anomali. Altresì chiediamo a Veritas di essere più tempestiva nel contattare subito l’utente quando nota consumi strani. Più il tempo passa e più la bolletta sale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento