Il 25 ottobre nuovo "bomba day"

Fissata la data per rimuovere e far brillare l'ordigno. In corso lo studio del piano per l'evacuazione

Il 25 ottobre. È questa la data fissata per il “bomba day”, il giorno in cui verrà fatto brillare l’ordigno trovato alcune settimane fa in via Torino, nel cantiere di realizzazione del nuovo campus universitario di Ca’ Foscari. Una bomba da 500 libbre simile a quella già rinvenuta a Porto Marghera a inizio anno, che aveva costretto a una maxi evacuazione per poter effettuare le operazioni di rimozione in sicurezza.

E anche questa volta le abitazioni e le attività nelle vicinanze del luogo del ritrovamento dell’ordigno saranno evacuate. I dettagli del piano sono ancora in fase di studio, ma l’ipotesi è di liberare tutta la zona nel raggio di circa 600 metri dal cantiere. Nel corso dell'intervento precedente, le operazioni erano iniziate all'alba e si erano concluse in mattinata.

Sono in corso in queste settimane le valutazioni da parte degli esperti, che si sono già confrontati in un incontro per decidere le prime misure sia per quanto riguarda l'evacuazione che l'accoglienza delle persone che per alcune ore dovranno lasciare le loro abitazioni. La bomba, una volta compiute le operazioni di despolettamento, verrà trasportata a Venezia e verrà portata in mare, al largo, dove sarà fatta brillare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento