Cronaca

Bombe ieri a Boston, il cordoglio di Zaia: "Viviamo mondo complesso"

Dopo gli attentati dinamitardi di lunedì alla maratona il presidente del Veneto ha contattato l'ambasciatore Thorne e il console Scott

“Esprimo, tramite l'ambasciatore Thorne e il console Scott, le più sentite condoglianze mie e di tutto il Veneto ai parenti delle vittime di Boston e a tutto il popolo americano, con la più ferma condanna della violenza e del terrorismo”. Con queste parole il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia rivolge il cordoglio del Veneto agli Stati Uniti per gli attentati dinamitardi di Boston.

I VENEZIANI AL TRAGUARDO: "I BOATI E POI IL TERRORE"

“I tragici eventi alla maratona di Boston ci toccano profondamente – aggiunge Zaia - e ci ricordano che viviamo in un mondo complesso, in cui le minacce possono venire da molte parti e concretizzarsi nei luoghi e nei momenti più inaspettati. A fronte della violenza insensata e della banalizzazione della barbarie – conclude Zaia - la risposta non può che essere il richiamo ai valori della democrazia e della civiltà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe ieri a Boston, il cordoglio di Zaia: "Viviamo mondo complesso"

VeneziaToday è in caricamento