Cronaca Jesolo / Via Gorizia

Rifugio per senzatetto, bonificato ex albergo di Jesolo

Blitz della polizia in un hotel di via Gorizia. Identificate e denunciate tre persone all'interno

Era diventato un rifugio per senzatetto. La polizia ha bonificato un albergo di via Gorizia a Jesolo, composto di due fabbricati. La struttura, di proprietà degli eredi del titolare ormai defunto, da tempo era divenuta un luogo di bivacco. 

Gli agenti, durante il controllo, hanno intercettato due persone che cercavano di uscire dal retro: M.B., gambiano di 24 anni e A.G., coetaneo senegalese. I due privi di documenti, sono stati accompagnati in ufficio per il fotosegnalamento e denunciati per invasione di terreni ed edifici. Inoltre, nei confronti di uno dei due è stata avviata la procedura di espulsione, mentre la posizione dell’altro verrà approfondita in considerazione della presentazione, da parte sua, di istanza di protezione internazionale.

Successivamente è stata svolta una verifica di ogni vano e stanza delle due strutture, verificando che alcuni locali presentavano segni di bivacco, anche non recenti (vestiario, residui di cibo e sigarette). All’interno di una stanza al quarto piano, si è rintracciato un cittadino italiano residente a Cavallino Treporti. Anche lui è stato denunciato ed è stato invitato a raccogliere le sue cose e a lasciare la struttura. Una volta posta in sicurezza la zona con verifica dell’assenza di ulteriori persone, è stato contattato un delegato della proprietà che si è attivato per il ripristino degli impedimenti agli accessi e per rendere l’albergo non più utilizzabile per ripari di fortuna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifugio per senzatetto, bonificato ex albergo di Jesolo

VeneziaToday è in caricamento