Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Bonus edilizi e sconti in fattura: asse tra Cna e Cdp per dare una mano alle imprese

Fabbro: «Accordo che agevola la cessione dei crediti d'imposta maturati sulle ristrutturazioni»

Bonus edilizi e sconti in fattura, dalla Cna e da Cassa Depositi e Prestiti uno strumento che agevola le Pmi del comparto costruzioni. Cdp, Società controllata dal Ministero delle Finanze, ha infatti di recente sottoscritto un protocollo d'intesa con il Consorzio con cui si agevola la cessione dei crediti d'imposta maturati sugli interventi di ristrutturazione ed efficientamento energetico alle migliori condizioni sul mercato, recuperando subito la relativa liquidità.

«Un'opportunità chiaramente vantaggiosa per le piccole imprese dell'edilizia, e del comparto casa in genere, che abbiano concesso al committente l'opzione dello sconto in fattura. - spiega Renato Fabbro, segretario metropolitano della Cna di Venezia e consigliere di amministrazione di Sviluppo artigiano - A maggior ragione in vista della proroga al 2023 di tutti i bonus legati all'efficienza energetica. Si tratta di un servizio assolutamente al passo con le richieste del mercato. - aggiunge - Va incontro alle esigenze del settore consentendo agli artigiani di non dover rinunciare a commesse importanti proprio per l'ostacolo del credito d'imposta».

Lo strumento, che è rivolto - unica condizione posta - ad aziende che abbiano una situazione finanziaria priva di sofferenze, è attivabile per tutti i tipi di intervento soggetti ad incentivo: efficientamento energetico, fotovoltaico, colonnine di ricarica veicoli, recupero patrimonio edilizio, bonus facciate, purché con importo minimo di 10 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus edilizi e sconti in fattura: asse tra Cna e Cdp per dare una mano alle imprese

VeneziaToday è in caricamento