menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borseggia una turista, delinquente incastrato dall'antifurto dell'iPhone

Un 41enne tunisino è stato arrestato domenica dopo aver derubato una turista olandese in campo Santa Margherita. Ha estrato anche un coltello

Ruba lo smartphone a una giovane turista olandese, ma viene incastrato dal sistema di localizzazione GPS incorporato nel cellulare. Scoperto, invece di restituire il maltolto, estrae un coltello e minaccia non solo la derubata, ma anche i connazionali che con lei stavano visitando Venezia. Per un delinquente di origini tunisine senza fissa dimora di 41 anni, però, la scorribanda criminale si è conclusa con le manette. Il furto verso le 3.30 di domenica mattina in campo Santa Margherita, dove si trovava il gruppetto di turisti. A un certo punto una giovane donna si è accorta che le era stata rubata la borsa, contenente il portafogli, documenti, contanti, l’Iphone e altri effetti personali.

Immediatamente, avvalendosi del telefono di uno degli amici, ha segnalato il furto al 112, verificando in tempo reale la posizione del cellulare con l'app antifurto. Il telefono si trovava a poca distanza, in campo San Pantalon. I giovani hanno quindi raggiunto la zona e hanno azionato la suoneria del telefono, accorgendosi che squillava in corrispondenza di un cittadino di origini magrebine. Ogni volta accadeva lo stesso.

A quel punto il gruppo si è avvicinato al senza fissa dimora chiedendogli di restituire il maltolto, visto che anche la borsa era la stessa della turista. Il tutto senza portare a casa molti risutati, visto che il 41enne continuava a dichiarare che lo smartphone fosse suo. Per tutta risposta ha estratto un coltello a serramanico minacciando gli olandesi, in modo da potersi allontanare.  

Proprio in quel momento sono arrivati i carabinieri del Nucleo Natanti, che si trovavano già in zona per i controlli serali. I militari hanno quindi perquisito sul posto il senzatetto, trovandogli addosso, oltre al telefono, anche il coltello usato poco prima per minacciare i suoi interlocutori. Gli è stata sequestrata anche una piccola confezione con all'interno eroina. Aveva pure un paio d'occhiali da sole della ragazza. Per il 41enne inevitabili le manette per rapina impropria aggravata dall'uso del coltello e la segnalazione alla Prefettura come assuntore di sostenza stupefacenti. Lunedì mattina il ritorno in patria per la derubata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento