menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le borseggiatrici bloccate mercoledì mattina (foto inviate da un lettore)

Le borseggiatrici bloccate mercoledì mattina (foto inviate da un lettore)

Ancora in azione: baby ladre di 10 e 14 anni bloccate domenica, oggi erano già a rubare

Qualche giorno fa la Locale ha sorpreso un gruppetto di manoleste, tra cui le 2 minori, in zona imbarcaderi della stazione. Portate a Padova, mercoledì sono state di nuovo fermate

Sono tante, sono veloci e in questi giorni sono sempre di più, attirate dalla grande mole di turisti. Sono le borseggiatrici che imperversano nella zona della stazione ferroviaria e nei luoghi di maggiore transito in centro storico: le denunce, e pure gli arresti, piovono numerosi (15 le ladre finite in manette in flagrante da inizio anno per opera della polizia locale). Come domenica scorsa, quando 4 manoleste sono state colte in flagrante dagli agenti della polizia locale mentre stavano tentando di derubare alcuni turisti nella zona degli imbarcaderi. Tra loro due giovanissime di 10 e 14 anni affidate a una comunità di Padova. Mercoledì, però, le stesse 2 sono state sorprese ancora una volta in azione da parte della polizia locale. E' il cane che si morde la coda.

Portate in comunità, sono tornate subito a Venezia

L'intervento di domenica nel pomeriggio, verso le 15.15, quando il personale in borghese del Nucleo operativo della polizia locale ha sorpreso quattro giovani di nazionalità bosniaca, tra cui  appunto una 14enne e una ragazzina di 10 anni. Erano entrate in azione nell'imbarcadero della linea 2 e avevano concentrato l'attenzione sullo zaino che aveva sulle spalle una turista costaricana intenta a trascinare anche un trolley. Il quartetto aveva già circondato la possibile vittima e il marito da ogni lato, sciorinando, come di consueto, gli ampi scialli, per celare le manovre predatorie. La 14enne era riuscita ad aprire la cerniera dello zaino, subito bloccata dagli agenti, che le hanno sequestrato 500 euro in contanti. Delle due trentenni, una è stata tratta in arresto, mentre la seconda, in avanzato stato di gradidanza, è stata ricoverata all'ospedale Civile di Venezia. Le minori, come detto, sono state affidate a una comunità di Padova. Il problema è che ci sono rimaste molto poco nel capoluogo euganeo.

Commerciante ne blocca 2 in calle delle Rasse

Le "solite facce" sono tornate a fare capolino dopo solo qualche ora. Sono talmente "note" che mercoledì mattina sarebbe stato un commerciante con attività in riva degli Schiavoni a perdere la pazienza e ha decidere di mettere i bastoni tra le ruote alle due ladruncole: "E' successo in calle de le Rasse - dichiara un lettore - Saranno state le 9.30. Sono state riconosciute e bloccate, in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine". Dito puntato dei cittadini contro la coppia, che avrebbe risposto con tono non troppo preoccupato. Sul posto anche in questo caso sono intervenuti gli agenti della polizia locale, che si sono ritrovati davanti delle vecchie conoscenze, a dispetto della giovane età: nel mirino era finita una coppia di turisti iraniani (nel portafoglio 1.500 euro). La 14enne, perquisita, nascondeva nel reggiseno 175mila yen, pari a 1.400 euro. La somma è sequestrata in quanto sospetto provento di furto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento