Minorenni ma già esperte, tre borseggiatrici prese sul vaporetto

Lunedì pomeriggio le nomadi sono state prelevate dalla polizia all'imbarcadero dell'Accademia. Avevano cercato di rubare un portafoglio

Sono state sorprese in azione, mentre stavano seguendo il loro piano collaudato da svariati colpi ai danni di turisti dal portafoglio pieno. Stavolta per tre ragazze tutte di etnia rom e tutte minorenni il furto non è andato a buon fine. Le giovani si erano mescolate insieme alla folla che verso le 17 di lunedì stava salendo a bordo di un vaporetto Actv quando, nelle vicinanze dell'imbarcadero dell'Accademia, sono state colte con le mani nel sacco. O meglio negli zaini e borse dei malcapitati finiti per un motivo o nell'altro nel loro mirino.

Subito la segnalazione è arrivata ai responsabili Actv che hanno inoltrato l'allerta alla polizia. Le manolesta erano in trappola, strette tra i passeggeri che naturalmente le tenevano a debita distanza e l'acqua che le circondava. Nessuna via di fuga. Sul posto quindi è intervenuta una pattuglia del commissariato San Marco, che ha prelevato le tre e le ha portate in questura per accertamenti. Tutte le nomadi, essendo di minore età, dopo essere state denunciate sono state affidate in comunità. Il portafoglio che le delinquenti avevano puntato è stato recuperato dagli operatori e riconsegnato ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Il Comune di Venezia si prepara alla possibile neve di domani

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento