menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladra maldestra bloccata per l'ennesima volta con le mani nel sacco: finisce in carcere

Il fatto martedì pomeriggio. Operazione di polizia di Stato e polizia municipale su un imbarcadero in zona San Marco a Venezia. Bloccata una ventenne, è finita in carcere

Ladre in azione all'approdo Actv, una viene bloccata in possesso del maltolto. Ed è l'ennesima volta nel giro di poche settimane. È successo nel pomeriggio di martedì, durante un servizio di controllo effettuato dagli agenti del commissariato di San Marco insieme al personale della polizia municipale: ad attirare la loro attenzione sono state, in zona San Marco, quattro ragazze bosniache e croate già conosciute per essere usualmente dedite al borseggio.

Gli agenti le hanno osservate a distanza, notando che le ladre stavano scegliendo una vittima (donna di origine asiatica) per poi entrare in azione. C'è stato un momento di confusione, in cui gli operatori sono intervenuti riuscendo a bloccare una delle ragazze, che aveva ancora in mano un portafoglio da donna. All'interno 500 euro in contanti, appartenenti alla turista asiatica.

Il portafoglio è stato restituito alla legittima proprietaria, che intanto si era resa conto dell'accaduto. La ragazza fermata è stata identificata per H.S., 20enne nata a Roma ma cittadina croata, pluripregiudicata per furto: negli ultimi mesi era già stata sistematicamente segnalata e, in considerazione della sua pericolosità, in seguito a quest'ultimo episodio è stata arrestata per furto pluri aggravato e condotta in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento