menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borseggio sventato sul ponte della Costituzione, ladri in arresto

Un turista in visita a Venezia si è accorto che la moglie era appena stata derubata e ha allertato una pattuglia della polizia locale

Il marito si accorge del furto appena commesso e avvisa una pattuglia della polizia locale, che poco dopo individua i borseggiatori e li arresta. È successo ieri pomeriggio a Venezia, in piazzale Roma: in manette sono finiti due romeni, V.F., 31enne, e P.A.A., 19enne.

Furto e arresto

L'intervento si è svolto pochi minuti dopo le 18: marito e moglie turchi, di 40 anni, stavano transitando a qualche metro di distanza l'uno dall'altro lungo il ponte della Costituzione. A un certo punto la donna è stata presa di mira dai ladri, i quali, standole alle spalle, le hanno messo le mani nello zaino riuscendo a estrarre un portafoglio. Il tutto, però, è stato visto dal marito della vittima: lui, senza perdersi d'animo, ha attirato l'attenzione di una pattuglia di presidio in zona, indicando i due borseggiatori.

Condanne

I due ladruncoli erano già stati osservati in precedenza dalla polizia locale ma mai colti in flagrante. Stavolta sono stati bloccati e arrestati, quindi portati nella camera di sicurezza in vista della direttissima del giorno successivo: oggi il 31enne è stato condannato a 6 mesi di reclusione e al pagamento di 200 euro di multa, con divieto di dimora a Venezia (pena non sospesa); il più giovane, incensurato, è stato invece condannato a 4 mesi di reclusione e 120 euro di multa, con sospensione condizionale della pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento