menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bottiglia contro la finestra di un funzionario del Comune a Venezia

Vetri in frantumi sabato scorso. Del caso si sta interessando la Digos. Le minacce forse per il clima teso che si respira in fatto di casa popolari

Lanciano una bottiglia di succo di frutta vuota contro la finestra del soggiorno della casa di un funzionario comunale. Con tanto di ingiurie urlate dalla calle del sestiere di Cannaregio inerenti forse l'assegnazione delle case comunali. Questa l'aggressione di cui di punto in bianco un dipendente di Ca' Farsetti si è scoperto vittima sabato scorso, verso le 20.30.

Come riporta il Gazzettino, le minacce sarebbero state proferite con accento locale, poi più nulla. L'aggressore è sparito. Il proprietario dell'abitazione, attirato dal rumore fragoroso dei vetri in frantumi, ha subito messo piede in soggiorno. Scoprendo il disastro. Sul posto le volanti della polizia, che hanno interessato dell'episodio anche la Digos, che ha ascoltato l'uomo, secondo cui l'episodio con ogni probabilità potrebbe essere ricondotto alla posizione che riveste in Comune.

Ma mai prima d'ora sarebbe stato oggetto di minacce. Nemmeno velate. Una delle ipotesi è che tutto possa essere ricondotto al clima teso che si è instaurato negli ultimi giorni in laguna con gli arresti dell'ex direttore Ater dopo una inchiesta condotta dalle forze dell'ordine di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento