Caccia tortore senza licenza a Quarto d'Altino, bracconiere nei guai "salati"

L'uomo, del posto, è stato sorpreso con il fucile in mano in via Claudia Augusta. Non aveva con sé alcuna autorizzazione da anni e aveva abbattuto una specie vietata: denuncia e multa di 500 euro

Se le ricorderà per un bel pezzo le conseguenze per aver deciso di cacciare tortore (specie che non può essere abbattuta) in un giorno vietato. Specie per le sue tasche. Gli agenti della polizia provinciale hanno fermato e denunciato un bracconiere in via Claudia Augusta a Quarto d’Altino. Si tratta di un cittadino residente a Quarto, che è stato sorpreso da tre agenti mentre cacciava durante una giornata di divieto, con licenza scaduta da anni.

Al bracconiere, oltre a essere stato denunciato, sono stati sequestrati il fucile, le cartucce, un  richiamo a bocca per volatili e una tortora. Gli è stata comminata anche una multa di 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato un corpo trovato nel Piave: è Mattia Bon, scomparso l'estate scorsa a Sappada

  • Schianto a Caltana, morta una ragazza di 25 anni

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Un morto sui binari a Porto Marghera

  • 57enne muore soffocato da un pezzo di torta

Torna su
VeneziaToday è in caricamento