menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bricole corrose e pericolose", le categorie lanciano l'allarme

Assonautica, Ascom e Confartigianato di Venezia si chiedono chi ne abbia responsabilità: "Preoccupati per la sicurezza della navigazione in laguna"

A chi la diamo questa palina? La questione della manutenzione e della sostituzione delle bricole in laguna è annosa, spesso dibattuta per il pericolo che possono costituire se abbandonate a se stesse. Assonautica, Ascom e Confartigianato di Venezia si chiedono a chi spetti occuparsene: "Ci sono bricole corrose, i cui pali sono fini come un grissino - spiegano - E quando si rompono definitivamente, diventano immediatamente un pericolo per la navigazione. Trovarsi all'improvviso una palina galleggiante mentre si circola può creare gravi danni all'imbarcazione. Peggio ancora quando è rimasta in piedi solo la base della bricola, la cui punta non si vede con l'alta marea".

Situazioni di rischio che sono ancora più accentuate con le condizioni meteo tipiche del periodo autunnale e invernale, con le nebbie che diminuiscono la visibilità e aumentano il pericolo. "Pare inoltre che il singolo cittadino non possa raccogliere la palina - proseguono le categorie - perché è un bene pubblico e con relativi problemi di smaltimento".

Ma allora chi bisogna chiamare quando si riscontra un caso del genere? È proprio questo il dubbio principale: "L'intervento è compito dell'ente che ha competenza sulle acque in cui ci si trova, quindi dal Comune per quelle interne, il provveditorato interregionale delle opere pubbliche per le acque lagunari o la capitaneria nel caso di quelle marittime? Oppure c'è un organo preposto a tale recupero?". Domande alle quali le associazioni, preoccupate per la sicurezza della navigazione e della vita umana, cercano risposta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento